Autori

C.V. Ubaldo Mastromatteo

by Admin on

Ubaldo MastromatteoIl Dr. Ubaldo Mastromatteo si è laureato in Fisica all’Università di Roma (“La Sapienza”) nel 1974 Dopo un anno di servizio nell’esercito, ha lavorato come insegnante fino al 1976; nello stesso anno entra a far parte di STMicroelectronics, a quel tempo SGS-Ates.

Nel centro di Ricerca e Sviluppo di  Cornaredo (Milano) ha trascorso molti anni lavorando sui processi di silicio per la produzione di “Smart Power”, dispositivi elettronici integrati per applicazioni in sistemi dedicati in cui STM è leader mondiale.

Dal 1998 la sua attività principale è stata rivolta alle tecnologie non convenzionali per l’integrazione in Microsistemi complessi di micromeccanica, microfluidica e funzioni ottiche. Come esempio di questi sistemi possiamo fare riferimento ai Lab On Chip per applicazioni biomediche, a memorie non volatili del tipo “Probe Storage”, guide d’onda ottiche integrate su silicio per sistemi di comunicazione basati su fibra ottica.

Il suo contributo al portafoglio IP per STMicroelectronics è consistito in più di 70 brevetti internazionali rilasciati; è stato coautore di numerose pubblicazioni nel campo dei MEMS e l’integrazione dei semiconduttori. E’ stato parte del comitato direttivo di AISEM (Associazione Italiana Sensori e Microsistemi) e della conferenza EUROSENSORS.

Presso l’Università di Milano Bicocca (Facoltà di Medicina) ha insegnato “Biosensori e Nanotecnologie” per il corso di laurea in “Biotecnologie Mediche”.

Dal 1994 ha iniziato a dedicare attenzione ai cosiddetti fenomeni di “fusione fredda” e dal 2010 sta lavorando su un progetto riguardante la possibilità di utilizzare materiali nano strutturati in sistemi relativamente di piccole dimensioni che sfruttano LENR (reazioni nucleari a bassa energia) per la produzione di quantità elevate di energia termica. Ha terminato la sua carriera lavorativa in STMicroelectronics come ST Fellow.

Nel 2015 insieme ad altri ricercatori ha costituito un’associazione scientifica per continuare le ricerche sulle anomalie LENR iniziate in STMicroelectronics nel 1994. L’associazione è denominata A.R.G.A.L. in cui riveste la carica di Presidente.